Quando:
29 Giugno 2022 giorno intero
2022-06-29T00:00:00+02:00
2022-06-30T00:00:00+02:00

Torna al Calendario

29 GIUGNO

Ss. Pietro e Paolo, apostoli

giornata di preghiera per il papa

dal Martirologio Romano

Solennità dei Ss. Apostoli Pietro e Paolo. Simone, figlio di Giona e fratello di Andrea, primo tra i discepoli confessò che Gesù è il Cristo, il Figlio del Dio vivente, da cui fu battezzato Pietro. Paolo invece, l’Apostolo delle genti, predicò cristo crocifisso ai giudei ed ai greci. Pieni di fede e di amore annunziarono entrambi a Roma il Vangelo di Gesù Cristo e vi morirono martiri sotto l’imperatore Nerone: il primo, come racconta la tradizione, appeso alla croce a testa in giù e sepolto in Vaticano lungo la via Trionfale, l’altro decapitato con la spada e sepolto sulla Via Ostiense; di entrambi tutto il mondo celebra in questo giorno il trionfo, con eguale onore e venerazione.

29 giugno 1559

Nel Monastero di Santa Maria de La Encarnación in Avila, Spagna, di Teresa de Cepeda y Ahumada, ha la prima visione intellettuale di Cristo: «mentre un giorno ero in orazione, per la festa del glorioso Pietro, vidi o, per meglio dire, sentii, perché né con gli occhi del corpo no con quelli dell’anima vidi nulla, vicino a me Gesù Cristo. Mi sembrava molto vicino e capivo – così almeno mi parve – che era proprio lui a parlarmi; ignorando in modo assoluto che si potessero avere simili visioni, in principio fui presa da grande spavento e non facevo che piangere, anche se poi una sola rassicurante parola bastava a lasciarmi tranquilla e lieta come al solito, senza alcun timore. Mi sembrava che Gesù Cristo mi camminasse sempre a fianco, e poiché non era una visione immaginaria, non vedevo in che forma, ma sentivo ben chiaramente che stava sempre al mio lato destro e che era testimone di tutto quanto facevo; e mai, se mi raccoglievo un poco e non fossi molto distratta, potevo ignorare che mi era vicino» (Vita 27,2).

29 giugno 1573

A La Peñuela in Spagna, Gabriele della Concezione, fonda il Convento dei nostri padri sotto il titolo di Gesù Maria del Monte de La Peñuela, a tre leghe dalla città di Linares. Un Conventino solitario sul versante meridionale della Sierra Morena. Jeronímo Gracián lo soppresse già verso la fine del 1576 trasferendo la Comunità a El Calvario fondando il nuovo Convento di Nostra Signora del Monte Calvario (El Calvario), a una lega dalla città di Villanueva di Arçobispo. El Calvario era una casa di campagna, appartenuta a un prete di Villanueva di Arçobispo, si chiamava Corenzuela. Dopo che gli Scalzi vi eressero una Via crucis nelle vicinanze comincio ad essere chiamata El Calvario. La fondazione si fece ai primi di dicembre. La casa di campagna fu comperata da Anna di Gesù (Lobera) priora di Beas dietro interessamento di Teresa di Gesù. Il Convento de La Peñuela fu riaperto di nuovo il 10 agosto 1576. Entrambi i luoghi furono cari a Giovanni della Croce che vi dimorò.

29 giugno 1864

Josef Kalinowski (San Raffaele di San Giuseppe) parte a piedi con altri condannati verso la Siberia in Russia. Destinazione finale le saline di Usole presso il lago Baikal. Il viaggio durerà quasi dieci mesi! Con sé in Siberia portava il Vangelo, l’Imitazione di Cristo e il Crocifisso.

Pin It on Pinterest