Quando:
6 Giugno 2022 giorno intero
2022-06-06T00:00:00+02:00
2022-06-07T00:00:00+02:00

Torna al Calendario

6 GIUGNO

San Norberto, vescovo

6 giugno 1545

Nasce in Valladolid, Spagna, Jerónimo Gracián, figlio di Diego Gracián de Alderete e Donna Giovanna Dantisco (figlia naturale dell’ambasciatore polacco Giovanni Dancick e Elisabetta de Hermosilla). Don Diego, il padre, era segretario dei re Carlo V e Filippo II, morì a Madrid il 2 marzo 1586. La madre ebbe molti figli (20) fu molto amica di Teresa di Gesù. Venne battezzato nella chiesa di San Giacomo in Valladolid. Jerónimo avrebbe dovuto seguire il padre nel servizio del re come segretario, ma dopo aver conseguito il grado di maestro delle arti ad Alcalá de Henares (a 19 anni), si fece ordinare sacerdote (a 24 anni) il 25 marzo 1570. Deve la sua formazione spirituale ai Gesuiti e pensava di unirsi a loro, ma non ritornò mai da una visita al noviziato carmelitano di Pastrana.

6 giugno 1572

In questo giorno, festa della Trinità dopo il Vespro mentre Teresa di Gesù, era in parlatorio nel Monastero de La Encarnación di Avila in Spagna dove era priora, e parlava con Giovanni della Croce, furono visti entrambi rapiti in estasi dalla contemplazione del mistero di Dio.

6 giugno 1579

«Mentre ero a San José di Avila, la vigilia di Pentecoste, nell’eremo di Nazareth», ricavato da un colombaio nell’orto del Monastero – Teresa di Gesù scrive i Quattro avvisi per i frati Carmelitani Scalzi – «e pensavo a una straordinaria grazia che il Signore mi aveva concesso in questa ricorrenza circa 20 anni prima (cfr. Vita 38,9), fui colta da un tale fervore di spirito che entrai in una sospensione. In così profondo raccoglimento udii da nostro Signore ciò che ora sto per riferire: dovevo, cioè, dire da parte sua ai padri carmelitani scalzi che procurassero di osservare queste quattro cose: finché l’avessero fatto il nostro Ordine avrebbe avuto sempre maggior incremento; se invece, non le adempissero, si rendessero pur conto pur conto che il loro fervore primitivo andava scemando. La prima, che i capi andassero d’accordo; la seconda, che, nonostante avessero molte case, in ognuna vi fossero pochi frati; la terza, che mantenessero rari rapporti con i secolari, e soltanto per il bene delle loro anime; la quarta, che insegnassero più con le opere che con le parole. Questo avvenne nell’anno 1579 e, poiché è l’esatta verità, lo firmo col mio nome. Teresa di Gesù». (Relazioni Spirituali 67).

6 giugno 1593

Si apre a Cremona il Capitolo Generale, l’ultimo Capitolo dell’Ordine celebrato con la partecipazione degli Scalzi. Partecipano 40 Padri Calzati e 20 Padri Scalzi. Tra i venti padri che presenziarono meritano di essere citati: Diego Evangelista, Pietro della Madre di Dio, Agostino dei Re, Domenico della Purificazione, Francesco Crisostomo e Giovanni di Gesù Maria (le più belle intelligenze della Riforma). Nel corso di esso, venne presentata la petizione per la separazione giuridica completa della Riforma dall’Ordine Carmelitano. Nonostante la decisione favorevole del Capitolo, le trattative si complicarono, in quanto la Congregazione fu contraria che gli Scalzi avessero un loro Generale. Finalmente con il Breve Pastoralis officiis di Clemente VIII, del 20 dicembre 1593, gli Scalzi ottennero la piena indipendenza giuridica dall’Ordine con proprio Preposito Generale.

6 giugno 1642

Ad Ancona nelle Marche fondazione del Convento dei nostri padri della Provincia Romana sotto il titolo di San Pellegrino. Tra i fasti di questo Convento, la cui prima comunità era composta di 12 padri e tre conversi, è memorabile la memoria del suo primo priore; Sebastiano di Sant’Agnese il quale assistendo gli appestati nel 1656 contrasse il morbo e ne morì vittima di carità cristiana

6 giugno 1642

In Irlanda a Loughrrea, in odio alla fede, muore martire Tommaso d’Aquino di Santa Teresa, nato verso il 1612, a Dublino, Irlanda. Dopo cinque giorni di carcere fu condannato alla forca. Per due volte salì il patibolo, perché la prima volta si ruppe la corda, ed egli cadde per terra. Della sua fortezza andarono stupiti gli stessi calvinisti. Aveva professato nel Convento di Dublino nel 1637 a 23 anni.

6 giugno 1699

A Gravina fondazione del Monastero delle nostre monache sotto il titolo di Santa Teresa di Gesù. Munito delle autorizzazioni necessarie Mons. De Cavalleris O.P., vescovo della città, nel decimo anniversario della sua elezione episcopale, il Decreto di erezione canonica del Monastero, sotto la Regola e le Costituzioni della Carmelitane Scalze. Il 5 maggio 1950 fu aggregato all’Ordine.

6 giugno 1710

A Parigi nel Monastero dell’Incarnazione detto anche Faubourg Saint-Jacques, dal nome della via e per distinguerlo da altri della città, muore Madama Luisa Francesca de la Baume le Blanc, marchesa de La Vallière, per tanti anni favorita di Luigi XIV, Re di Francia, a cui dette pure quattro figli. Abbandonata dal Re, perché attratto dalla Montespan, Luisa sentì il vuoto delle cose umane, e incoraggiata da Bossuet entrò al Carmelo col nome di Luisa della Misericordia (1680). Aveva allora 30 anni.

6 giugno 1936

Anastasio del SS. Rosario (Cardinale Ballestrero) a 23 anni, è ordinato sacerdote nella cattedrale di San Lorenzo a Genova dal Cardinale Minoretti.

Pin It on Pinterest