Quando:
14 Maggio 2022 giorno intero
2022-05-14T00:00:00+02:00
2022-05-15T00:00:00+02:00

Torna al Calendario

14 MAGGIO

San Mattia, apostolo

Festa

dal Martirologio Romano

Festa di S. Mattia Apostolo, il quale seguì il Signore Gesù dal battesimo di Giovanni fino al giorno in cui Cristo fu assunto in cielo, per la qual cosa dopo l’Ascensione del Signore dagli Apostoli fu messo al posto di Giuda e aggiunto ai dodici affinché fosse anche lui testimone della resurrezione.

O Dio, che hai voluto aggregare San Mattia al Collegio degli Apostoli, per sua intercessione concedi a noi, che abbiamo ricevuto in sorte la tua amicizia, di essere contati nel numero degli eletti.

Per il nostro Signore…

Amen.

14 maggio 1569

A Toledo in Spagna, Teresa di Gesù, fonda il quinto Monastero delle nostre monache sotto il titolo di San Giuseppe. La Madre Teresa aveva lasciato Avila il 2 marzo in compagnia di Isabella di San Domenico, Isabella di San Paolo e il sacerdote Gonzalo de Aranda, alla volta di Toledo. Vi giunse verso la fine di marzo e dopo, un mese e mezzo di lavori, riesce a stabilirvi il nuovo Carmelo nonostante le grosse difficoltà incontrate. La fondazione è resa possibile grazie alla generosità degli eredi di Martino Ramírez, «mercante di Toledo, uomo timorato e gran servo di Dio, che non aveva mai voluto sposarsi. Menava vita di buon cattolico…» (Fondazioni 15,1). Per l’inaugurazione celebra la prima Messa il priore dei Carmelitani Calzati di Toledo, padre Gutiérrez, alla quale assistette pure Donna Luisa de la Cerada. La Principessa d’Eboli, Anna de Mendoza, insisté con Teresa perché ne fondi uno anche nel suo feudo di Pastrana. Parte il 30 maggio per recarsi a Pastrana, passando per Madrid. Quando il Capitolo Generale di Piacenza (maggio giugno1575) le ordinò di chiudersi in un Monastero e di non più uscirne, scelse di preferenza questo di Toledo. Lo chiamava la sua villetta di delizie (ma quinta de recreo) denominazione questa ancora in uso. (Fondazioni 15).

14 maggio 1606

Ad Amiens in Francia fondazione del Monastero delle nostre monache sotto il titolo dello Spirito Santo, di cui in quel giorno ricorreva la solennità, e di Santa Maria del Monte Carmelo. Il quarto Carmelo di Francia venne eretto per la munificenza di Donna Anna de Viole e Barbara Avrillot (Madame Acarie) che entreranno in Monastero rispettivamente con i nomi di Anna del SS. Sacramento e Maria dell’Incarnazione. La fondatrice, Isabella degli Angeli (Márquez), una delle sei spagnole che fondarono il Carmelo in Francia e che poi fonderà Rouen, Bordeaux, Toulouse e Limoges. Portava con sé delle compagne provenienti tutte dal Monastero dell’Incarnazione di Parigi: Maria Della Trinità (Sevin), Marta di Gesù (Deschamps), Anna di Gesù (Rebours), la novizia corista Francesca della croce (Lesgu), la novizia conversa Maria dello Spirito Santo (Noette) e la postulante conversa Maria di Santa Orsola (Thoine). Il 2 ottobre 1792, durante la Rivoluzione Francese, le ventisei monache della comunità si divisero in diverse case, senza però lasciare la città. Dopo il 1975 formarono una comunità clandestina, abitando in tre case attigue che comunicavano internamente tra di loro fino al 1799, quando la comunità iniziò di nuovo la vita regolare. Al Carmelo di Amiens si devono le fondazioni di Rouen (1609), Nevers (1610), Saint-Denis (1625), Abbeville (1636), Compiègne (1641). La gloria più grande del Carmelo di Amiens è la Beata Maria dell’Incarnazione (Madame Acarie 1566-1618) che entro come conversa e visse dal 1614 al 1616 anno che fu trasferita al Monastero di Pontoise per ragioni di salute e dove morì.

14 maggio 1617

A Roma durante la celebrazione del V Capitolo Generale nella sessione 5ª viene canonicamente eretta la Provincia Lombarda dei Carmelitani Scalzi sotto il titolo di Sant’Angelo Martire, con quattro Conventi: Cremona (1608), Bologna (1612), Milano (1614) e Faenza (1616), e il Monastero di Cremona (1613). Il territorio comprende lo Stato di Milano, lo Stato di Venezia e l’Emilia Romagna. Sempre nel medesimo Capitolo Generale vengono erette anche la Provincia Genovese sotto il titolo di Sant’Anna e la Provincia Romana sotto il titolo di Santa Maria della Scala

14 maggio 1617

A Roma durante la celebrazione del V Capitolo Generale nella sessione 5ª viene canonicamente eretta la Provincia Romana dei Carmelitani Scalzi sotto il titolo di Santa Maria della Scala, e le vengono assegnati come territori lo Stato Pontificio, eccetto l’Emilia, la Sicilia e Malta e come Conventi: Santa Maria della Scala (Roma 1597), Madre di Dio a Napoli (1602), San Silvestro a Montecompatri (1605), San Valentino a Terni (1609), Madonna dei Rimedi a Palermo (1610), e Conversione di San Paolo a Roma (1612). Sempre nel medesimo Capitolo Generale vengono erette anche la Provincia Genovese sotto il titolo di Sant’Anna e la Provincia Lombarda sotto il titolo di Sant’Angelo Martire.

14 maggio 1637

Nella città di Tournai in Belgio fondazione del Convento dei nostri padri sotto il titolo dei Ss. Marco Evangelista e Teresa.

Pin It on Pinterest