Quando:
1 Giugno 2022 giorno intero
2022-06-01T00:00:00+02:00
2022-06-02T00:00:00+02:00

Torna al Calendario

1° GIUGNO

San Giustino, martire

1° giugno 1566

Alonso Maldonado, missionario francescano e Commissario Generale delle Indie Occidentali (Americhe), di ritorno dalla Missione di Messico visita il Monastero di San José di Avila ed incontra la Madre Teresa: «Laggiù milioni di anime si perdono per mancanza di evangelizzatori». (Fondazioni 1,7).

1° giugno 1581

Fondazione del nostro Collegio di Salamanca, rimasto celebre per i Collegii Salmaticensis fratrum Discalceatorum B. M. V. de M. Carmelo Cursus Theologicus Summam Theologicam D. Thomæ complectens. Opera colossale in 12 volumi in foglio, definita «la più grandiosa e completa della scuola tomista», «un vero monumento della letteratura teologica» (Grabman).

1° giugno 1663

A Vilvoorde, nel Brabante, in Belgio fondazione del Monastero delle nostre monache sotto il titolo di Santa Elisabetta d’Ungheria. La fondazione del Carmelo Teresiano la si deve a Elisabetta Margherita de Merode, Contessa di Middelbourg. La sua devozione personale a Santa Teresa di Gesù e il riposo eterno del suo sposo la spinsero a mettere a deposizione la somma necessaria per la fondazione materiale. Siccome una delle condizione era che il Monastero fosse posto sotto la giurisdizione del Vescovo, il Carmelo di Lovanio assunse la realizzazione del progetto inviando Chiara del SS. Sacramento come priora e Luisa Elisabetta di Gesù come sotto priora; insieme a: Maria Teresa di Tutti i Santi, Anna Maria di Sant’Alberto, Costanza di San Giuseppe, Maria Cecilia degli Angeli e la conversa Marta di Sant’Alberto. Tutte, tranne Luisa Elisabetta di Gesù, che sarà priora dal 1644 al 1688, ritorneranno, dopo qualche tempo, a Lovanio. Il nuovo Carmelo venne dedicato a Santa Elisabetta d’Ungheria, la cui devozione a Vilvoorde è presente fin da quando Sofia di Turingia, figlia di Santa Elisabetta, era Duchessa di Brabante e benefattrice delle beghine di Vilvoorde. Più tardi, il 27 di ottobre del 1716, la comunità passò sotto la giurisdizione dell’Ordine. Il Monastero visse sino alla soppressione voluta dalle leggi dell’Imperatore Giuseppe II che soppresse gli ordini contemplativo, perché, inutile al suo Regno.

1° giugno 1810

Entra oggi in vigore in Italia la legge con cui Napoleone I, il 25 aprile precedente, aveva decretato la soppressione delle Comunità religiose.

Pin It on Pinterest