Quando:
18 marzo 2019 giorno intero
2019-03-18T00:00:00+01:00
2019-03-19T00:00:00+01:00

Torna al Calendario

18 MARZO

San Cirillo di Gerusalemme, vescovo e dottore della chiesa

18 marzo 1580

Nel Monastero di Vallanueva de la Jara in Spagna, mentre un operaio lavora al pozzo del chiostro, la manovella per tirar su l’acqua gli sfuggì di mano nel momento di massima tensione, e, girando follemente, colpì con violenza il braccio sinistro della Madre Teresa. Era lo stesso braccio che si era slogato nella notte del Natale del 1577 nel Monastero di San José di Avila. Non erano ancora trascorsi tre anni dal giorno in cui la guaritrice di Medina del Campo glielo aveva messo a posto a forza di strattoni. Ora, per quel colpo ricevuto nel braccio, Teresa resterà nuovamente sofferente e parzialmente invalida per un tempo abbastanza lungo.

18 marzo 1636

A Torino fondazione del Monastero delle nostre monache sotto il titolo di San Giuseppe (la chiesa sotto il titolo di Santa Cristina) per la munificenza di Madama Cristina di Francia, moglie di Vittorio Amedeo I di Savoia, e affidato alle Carmelitane Scalze fatte venire dalla Lorena e precisamente dal Monastero della SS. Trinità e di Santa Teresa di Pont-à-Mousson (Francia). Le trattative per la fondazione del Monastero risalgono al 1623. La fondatrice, Margherita della Madre di Dio aveva professato a Bordeaux come conversa e fu obbligata dal Cardinale Arcivescovo di Torino a prendere il velo da corista. Qui visse e si santificò Marianna dei Conti Fontanella col nome di Maria degli Angeli (1661-1717) morta in concetto di santità e prima carmelitana italiana ad essere beatificata (1865). Nel 1802, in seguito ai Decreti napoleonici, la chiesa ed il Monastero furono adibiti ad uso profano e le monache costrette a lasciare la clausura Dell’antico e glorioso fabbricato, collocato in una delle più belle piazze di Torino, ora non rime che la chiesa di Santa Cristina. Il Carmelo venne ripristinato il 24 agosto 1897 nell’attuale sede di Valle San Martino (Torino), sotto il titolo del Sacro Cuore di Gesù.

18 marzo 1647

Nel Convento dei Carmelitani Scalzi di Anversa muore Clemente di Santa Caterina (Giacomo Barcellon) nativo di Mallorca, era un soldato e secondo le cronache del tempo per la mediazione spirituale di Teresa di Gesù (Dompré) si decise a mutare vita; entrò nel Carmelo Teresiano di Bruxelles professando a 27 anni il 24 novembre 1613, ordinato sacerdote il 22 febbraio 1614; fu confessore della Beata Anna di San Bartolomeo e assistette alla sua morte.

18 marzo 1687

Nel Monastero delle nostre monache a Colonia, in Germania, muore serenamente nel Signore la conversa Francesca di Gesù Bambino (Anna Wiestens) nata nel 1619 e professa nel 1650. Chiamava il suo lavoro l’orazione delle mani e dei nervi e godeva di applicarsi completamente per il bene della comunità. Vita semplice tra pentole e lavori domestici.

18 marzo 1687

Stesso giorno, mese e anno muore nel medesimo Carmelo a Colonia in Germania, Isabella di Gesù Maria, Figlia di Cristiano IV, Re di Danimarca, nata nel 1627. Ebbe una giovinezza travagliata per dissensi familiari. Fu mandata in incognito a Colonia per esservi educata, rinunciò al protestantesimo nel quale era nata, fuggì dal collegio ove era stata posta e non tenendo conto delle minacce dei suoi antichi correligionari, prese l’abito del Carmelo nel 1645, vi rimase nonostante i ripetuti tentativi della famiglia per distoglierla. diceva spesso: «O solatio super omne solatium, esse sine solatio!».

Pin It on Pinterest