Quando:
24 Giugno 2022 giorno intero
2022-06-24T00:00:00+02:00
2022-06-25T00:00:00+02:00

Torna al Calendario

24 GIUGNO

Natività di San Giovanni Battista precursore del signore

dal Martirologio Romano

Solennità della Natività di S. Giovanni Battista, precursore del Signore, il quale già nel seno della madre, piena di Spirito Santo, esultò di gioia per la venuta dell’umana salvezza, di cui la stessa natività era annuncio di Gesù Cristo; e tanta fu la grazia che brillò in lui che lo stesso Gesù disse: fra i nati di donna non ci fu uno più grande di Giovanni Battista.

24 giugno 1542 (?)

Nasce Juan de Yepes Álvarez, il futuro San Giovanni della Croce, a Fontiveros in Spagna, terzogenito di Gonzalo di Yepes e Caterina Álvarez. Il padre era qualcosa come gerente, amministratore o contabile, e rappresentante d’una solida ditta di seterie posseduta da perenti suoi a Toledo. La madre era orfana di padre e di madre e fu il marito ad iniziarla al telaio e a tessere la seta. Fanno un matrimonio «povero» dirà il figlio maggiore Francesco. La Famiglia di Giovanni abitava in via Cantiveros, e ciò significa che stavano di casa nella strada che conduce al paese omonimo. Nella casa-telaio nascono Francesco (1530), Luigi (tra il 1531 e il 1541) e da ultimo Giovanni. Essendo andati persi a causa di un incendio (2 luglio 1546) i registri di battesimo della Parrocchia di San Cipriano, si ignora il giorno e il mese e l’anno della sua nascita. Per via di deduzioni e di ipotesi, si è approdati alla conclusione che sia nato nel 1542, senza per altro averne prove dirette e documentate. Si continua a discutere se Giovanni abbia visto la luce in giugno e in dicembre. Poco dopo la sua nascita muore il padre e qualche tempo dopo anche il fratello Luigi. Abbandonati dalla famiglia paterna tutto riposa sulla forze delle braccia di mamma Catalina.

24 giugno 1582

L’Arlanzon, il fiume che bagna Burgos, uscì dal suo letto e allagò città. Il Monastero che sorgeva accanto al fiume ebbe a soffrire moltissimo. Narra la testimone oculare Anna di San Bartolomeo: «Il fiume era così cresciuto che nessuno ci poteva soccorrere, né noi mandare a chiedere aiuto… La nostra casa era vecchia e ad ogni ondata della fiumana si scuoteva come se fosse per cadere. L’acqua entrò in casa fino al primo piano. Portammo il SS. Sacramento al piano superiore e non facevamo che pregare, recitando le litanie. Durammo in questo pericolo dalle sei del mattino fino a mezzanotte, senza mangiare né riposare, perché le nostre cose erano tutte sott’acqua. La Madre Teresa che si sentiva molto debole… mi disse a un certo punto “Figlia, guardi un po’ se è rimasto un po’ di pane. Me ne dia un boccone perché mi sento venir meno”. Una novizia robusta (Elena di Gesù, figlia di Caterina de Tolosa) entrò nell’acqua sino alla cintola e trasse fuori un po’ di pane che demmo subito alla Madre… Saremmo tutte perite se non fossero entrati alcuni nuotatori. Essi si misero sott’acqua, ruppero le porte della casa e l’acqua cominciò ad uscire».

24 giugno 1588

A Bujalance in Spagna Giovanni della Croce fonda il Convento dei nostri padri, sotto il titolo di Nostra Signora del Monte Carmelo.

24 giugno 1630

Le nostre monache entrano quest’oggi in Germania con la fondazione del primo Monastero nella città di Colonia aperto sotto il titolo di Santa Maria Lauretana (Colonia-Loreto). Quello che non riuscì a realizzare Anna di San Bartolomeo lo portarono a compimento varie sue discepole che fecero con l Il primo Carmelo di Germania deve la sua fondazione alle monache di Hertogenbosch (Bois-le-Duc) provenienti dall’Olanda. Difronte ai timori di un’invasione calvinista le monache passarono in Belgio ad Anversa-Hopland e poi si trasferirono a Colonia. Fondatrice Anna di Gesù (Van der Duyne) con sette professe: Caterina di San Francesco, Isabella degli Angeli e Anna di Gesù, più le novizie coriste Teresa di Gesù e Angelica di San Giuseppe con la novizia conversa Isabella della SS. Trinità. Li accompagnò per i primi giorni Anna dell’Ascensione (Worsley) la celebre fondatrice dei “English convents che fece poi ritorno ad Anversa-Hopland. Il Carmelo di Colonia-Loreto fondò Düsseldorf (1643), Münstereifel (1659), Neuburg sul Danubio (1661) e Aquisgrana (Aachen o Aix-la-Chapelle 1662).

Pin It on Pinterest