Quando:
31 Agosto 2022 giorno intero
2022-08-31T00:00:00+02:00
2022-09-01T00:00:00+02:00

Torna al Calendario

31 AGOSTO

31 agosto 1759

Ad Amiens, Francia, nasce il Servo di Dio Firmino della Natività (Amabile Firmino Vigneron) Sacerdote, martire. Entrato nell’Ordine dei Carmelitani Scalzi, fu ordinato sacerdote. Sostenne un’aspra lotta per la difesa della Chiesa durante la Rivoluzione francese. Cacciato dal convento all’inizio di questa (1790), continuò nella città natale il suo intenso apostolato (1790-93). Costretto a lasciarla nel 1793, svolse un attivissimo ministero nelle parrocchie dei dintorni, prive di ogni assistenza religiosa. Per una vile delazione, fu arrestato nel 1794 e mandato a morte il 14 aprile dello stesso anno. Il processo sopra la fama di martirio fu fatto ad Amiens negli anni 1928-29; il decreto sugli scritti fu emesso il 27 nov, 1937.

31 agosto 1887

All’alba nella prigione della Roquette di Parigi, in Francia, esecuzione capitale di Henri Jacques Ernest Pranzini, di 30 anni, italiano nato ad Alessandria d’Egitto e accusato del triplice omicidio avvenuto nella notte tra il 19 e il 20 marzo 1887 a Parigi, in via Montaigne 17, di due donne e una bambina assassinate in modo orribile. Alla vigilia dell’esecuzione, il cappellano restò a lungo nella sua cella. Don Faure scrisse: Il nostro incontro fu più cordiale e più intimo che mai. Restammo più di due ore a quattr’occhi e, quando lo lasciai, mi espresse il suo rammarico di vedere concluso così presto il nostro incontro. Ed ecco come descrive i suoi ultimi istanti: Nel momento in cui, dopo avergli dato un ultimo addio, mossi un passo per allontanarmi, con una voce soffocata dall’angoscia, con un grido colmo di pentimento e di fede, egli gridò: Signor cappellano, allora mi dia il crocifisso!. Io mi avvicino commosso, pongo il crocifisso sulle sue labbra, egli lo bacia con effusione… Ci scambiamo due parole… Egli viene sospinto sul palco dell’esecuzione, un rumore sordo, la mannaia è scesa… tutto è finito. Pranzini non saprà che quel gesto lo aveva chiesto insistentemente nella preghiera una adolescente di 14 anni Teresa Martin e che ella lo considerò il suo “primo figlio”. Scrivendo i suoi ricordi, otto anni più tardi, Teresa dirà che egli ha compiuto questo gesto «per tre volte». La gioia di Teresa fu incontenibile fino alle lacrime…

31 agosto 1897

A Lisieux, in Francia, nell’infermeria del Monastero della Immacolata Concezione delle nostre monache, Santa Teresa di Gesù Bambino confidava a chi l’assisteva: «… è incredibile come si siano realizzate tutte le mie speranze. Quando leggevo San Giovanni della Croce, supplicavo il buon Dio di operare in me ciò che lui dice, cioè la stessa cosa che se io vivessi fino alla tarda vecchiaia; insomma di consumarmi rapidamente nell’Amore, ed eccomi esaudita!».

Pin It on Pinterest