Quando:
13 marzo 2019 giorno intero
2019-03-13T00:00:00+01:00
2019-03-14T00:00:00+01:00

Torna al Calendario

13 MARZO

13 marzo 1581

Durante il Capitolo Provinciale dei Carmelitani Scalzi riunito nel Collegio di San Cirillo di Alcalá de Henares, in Spagna, in forza del Breve di Gregorio XIII Pia consideratione del 12 giugno 1580, un’apposita Commissione promulga il nuovo testo delle Costituzioni delle Monache Carmelitane Scalze della primitiva osservanza. Al testo primitivo redatto da Teresa di Gesù negli anni 1562-1567 e rivisto e approvato da Giovanni Battista Rossi, Priore Generale dell’Ordine, gli succede questa nuova formulazione da lei stessa voluta e che una Commissione preparò e promulgò. Teresa stessa si prese a cuore la necessità di questa revisione inviando a Jerónimo Gracián osservazioni, appunti e note. Le persone che secondo Teresa stessa dovevano lavorare e preparare il testo da sottoporre poi al Capitolo Provinciale per la sua promulgazione erano: Jerónimo Gracián, Nicola di Gesù Maria, (Doria). L’approvazione del nuovo testo era di competenza del Provinciale e del suo Definitorio per cui fu istituita una Commissione apposita composta dal Commissario Apostolico, Giovanni de las Cuevas (Domenicano), il Provinciale, Jerónimo Gracián, i suoi 4 Definitori: Nicola di Gesù Maria, Antonio di Gesù (Heredia), Giovanni della Croce e Gabriele dell’Assunzione; segretario Ambrogio Mariano di San Benedetto. Per cui le nuove Costituzioni non sono opera del Capitolo Provinciale ma della Commissione. Una volta terminato il lavoro di revisione delle Costituzioni, promulgate dal Capitolo Provinciale e accettate da questo senza difficoltà, mancava una cosa ancora ai desideri di Teresa: la loro pubblicazione ufficiale. L’edizione principe apparve per opera di Jerónimo Gracián a Salamanca e realizzata dall’editore Herederos de Matía Gast nel medesimo anno 1581.

13 marzo 1675

Nel Monastero delle nostre monache a Colonia in Germania, muore serenamente nel Signore Isabella dello Spirito Santo, seconda fondatrice del Monastero venuta da Anversa-Hopland dove aveva professato nel 1630 sotto la guida della Beata Anna di San Bartolomeo (García). Si era fatta monaca dopo aver letto la Vita della Santa Madre Teresa di Gesù. Fu più volte priora della comunità.

Pin It on Pinterest