Quando:
16 Aprile 2021 giorno intero
2021-04-16T00:00:00+02:00
2021-04-17T00:00:00+02:00

Torna al Calendario

16 APRILE

16 aprile 1587

Nel Convento di Nostra Signora del Consuelo a Valladolid in Spagna celebrazione, del Terzo Capitolo Provinciale della Riforma Teresiana, dal quale esce rieletto Nicolò di Gesù Maria (Doria).

16 aprile 1625

Nel Convento di Santa Maria della Scala in Roma muore Angelo di Gesù Maria (Giorgio Stampa di Soncino). Nato nel 1575 da Massimiliano II Marchese Stampa di Soncino e Marianna Leyva dei Principi di Ascoli. Carmelitano della prima ora seguì il fratello Luigi (Ludovico di Gesù Maria), ed entrò nel Convento di Sant’Anna in Genova dove vestì l’abito il 3 maggio 1593 e professò il 25 dicembre 1594. Fu inviato in Spagna per completare gli studi e appena ordinato sacerdote si ritirò nel Deserto de las Batuecas in Castiglia. Richiamato nel 1612 a Genova fu priore a Cremona, lavorò e soffrì per la fondazione del Convento di Milano che il Cardinale Federico Borromeo non voleva, fu priore a Napoli e maestro degli Studenti a Genova. Durante il Capitolo Generale il 23 maggio 1611 è eletto Definitore Generale e visitò i Carmeli di Polonia (1612) e di Francia (1613). Durante il suo priorato a Sant’Anna in Genova (1614-1617) promosse la fondazione del deserto di San Giovanni Battista, nei pressi di Varazze. Eretta nel 1617 la Provincia di Lombardia fu eletto dal Capitolo Generale primo Provinciale.

16 aprile 1630

Muore nel Convento di Santa Maria della Scala a Roma Alessandro di San Francesco (Lelio Ubaldini) della famiglia Ubaldini di Firenze e nipote di Leone XI; muore a soli 42 anni di età dopo aver rinnovato la sua professione nelle mani del Preposito Generale e dopo aver cantato il Te Deum; nato a Roma nel 1588, entra nel noviziato della Scala e riceve l’abito il 2 aprile 1605, cioè il giorno dopo l’elezione a Sommo Pontefice dello zio, il Cardinale Alessandro Ubaldini, di cui prenderà il nome; compie il noviziato sotto la guida di Giovanni di Gesù Maria e professò nel Convento della Scala il 2 aprile 1606; accettò per obbedienza di essere ordinato sacerdote; sarà il secondo Provinciale della Provincia romana dopo il suo rientro da Parigi; fu sottopriore nel Convento di Parigi (1614) e partecipò alla fondazione del Convento di Charenton (1617), priore di Santa Maria della Scala (1619), consigliere Provinciale (1625), Visitatore e Definitore Generale (1626), ma l’ufficio che più lo contraddistinse fu quello di maestro dei novizi carica che esercitò giovanissimo a Cremona, poi a Parigi e Charenton dal 1611 al 1619 e quindi a Santa Maria della Scala dal 1625 al 1629. Diede al Carmelo italiano la prima traduzione integrale delle Opere di Giovanni della Croce ed ha scritto varie Opere spirituali, tra cui Thesaurus pauperum, Ligduni, 1633 e L’orologio dell’anima (andato perso).

16 aprile 1783

Nasce a Barcellona in Spagna Santa Gioacchina de Vedruna

16 aprile 1920

Maria Barba, dopo un breve periodo di vita dissipata, avvertita la chiamata religiosa al Carmelo riceve l’abito, prendendo il nome, da lei desiderato, di Maria Candida dell’Eucaristia, tra le Carmelitane Scalze del Monastero di Ragusa in Sicilia.

Pin It on Pinterest