Quando:
29 Agosto 2018 giorno intero
2018-08-29T00:00:00+02:00
2018-08-30T00:00:00+02:00

Torna al Calendario

29 AGOSTO

Martirio di San Giovanni Battista precursore del signore

Festa

dal Martirologio Romano

Memoria della passione di S. Giovanni Battista, che re Erode Antipa teneva prigioniero nella fortezza di Macheronte e che durante una festa, su richiesta della figlia di Erodiade, fece decapitare; Precursore del Signore, come una lampada che arde e risplende rese testimonianza alla verità sia in vita che in morte.

29 agosto 1604

Anna di Gesù (Lobera), e le sue compagne: Isabella degli Angeli (Márquez) e Beatrice della Concezione (Zúñiga) professe di Salamanca; Eleonora di San Bernardo (Spinola) professa di Loeches; Isabella di San Paolo (Echabarría) professa di Burgos e la conversa Anna di San Bartolomeo (García Manzanas) professa di Avila, da qualche giorno giunte ad Avila per la fondazione del Carmelo femminile in Francia, lasciano il Protomonastero di San José, alla volta della Francia. Pietro Bérulle può essere soddisfatto aveva scritto a Madame Acarie: «Se la Madre Teresa fosse ancora in vita, non avrebbe potuto donare alla Francia carmelitane migliori di queste, se non inviando se stessa». Il Padre Generale, Francesco della Madre di Dio, presente alla partenza, conferma Anna di Gesù come priora e Isabella degli Angeli (Márquez) sottopriora, da la sua benedizione alle fondatrici. La carovana era composta da ventidue persone, da due carrozze per le donne e da diciotto mule per gli uomini. Viaggiavano, oltre alle sei fondatrici, Bérulle Brétigny, le tre dame francesi e due Carmelitani Scalzi. I due Padri erano il Provinciale della vecchia Castiglia Giuseppe di Gesù Maria con un compagno che giunti a Bayonne ritornarono indietro. Inizia il viaggio Segovia, Aranda de Duero… si fermeranno uno o due giorni a Burgos (5 settembre), passano da Vitoria, Tolosa, attraversano la frontiera a Irún (15 settembre) dove si uniscono il Provinciale della Catalogna Michele di San, Firmino e un altro padre che li accompagneranno sino a Parigi. Appena attraversato il fiume Bidasoa, che serve da frontiera, tra Spagna e Francia, toccando la terra francese Anna di Gesù esclama: «Ora la Madre sono io!», mentre Gauthier, uno dei cavalieri francesi, baciando le zolle della terra intonò il Laudate Dominum omnes gentes. La carovana proseguì per San Juan de Luz e Bayonne (18 settembre). Raggiunta Bordeaux fanno una sosta (27-30 settembre) e ripartono passando per Saintes, Poitiers, Amboise e Orléans, giungono a Longjumeau, nei dintorni di Parigi, il 15 ottobre 1604 anniversario del transito della Madre Teresa di Gesù. È il dies natalis del Carmelo in Francia.

Pin It on Pinterest