Quando:
13 Novembre 2021 giorno intero
2021-11-13T00:00:00+01:00
2021-11-14T00:00:00+01:00

Torna al Calendario

13 NOVEMBRE

13 novembre 1600

Con il Breve In Apostolicæ dignitatis, Clemente VIII, erige i Conventi degli Scalzi italiani in Congregazione indipendente. Così, dopo due Generali, Nicolò di Gesù Maria (Doria 1593-1594) ed Elia di San Martino (1594-1600) entro la Riforma teresiana nascono due Congregazioni: Congregazione di Spagna (di San Giuseppe) con la Spagna e territori annessi; e Congregazione d’Italia (di Sant’Elia) con l’Italia e le altre Nazioni. La Congregazione d’Italia era soggetta alla Sede Apostolica «finché non si fossero fondati altri due Conventi». Primo Superiore della nuova Congregazione fu il Venerabile Pietro della Madre di Dio nominato direttamente dal Pontefice in qualità di Commissario Generale in attesa del regolare Capitolo che doveva dare alla Congregazione d’Italia il suo primo Preposito Generale nella persona di Ferdinando di Santa Maria. Inizialmente essa era formata dai due Conventi di Sant’Anna di Genova e di Santa Maria della Scala, fondato a Roma nel 1597. Vi fu aggregato in via eccezionale il Monastero di Gesù-Maria, dato che ai Padri era proibito assumersi la cura di comunità femminili. Questa situazione di separazione perdurò fino al XIX secolo, quando gli avvenimenti socio-politici tra ‘700 e ‘800 portarono all’Unione delle due Congregazioni in un Unico Ordine dei Carmelitani Scalzi, nell’anno 1875. La Congregazione Spagnola ebbe 44 Prepositi Generali e 1° Commissario Generale. La Congregazione d’Italia ebbe 68 Prepositi Generali.

13 novembre 1603

Con il Breve In supremo, Clemente VIII autorizza la fondazione di Monasteri e Conventi teresiani in Francia. Il governo di detti Conventi e Monasteri venne affidato alla neonata Congregazione di Sant’Elia dei Carmelitani Scalzi d’Italia. Difficoltà religioso-politiche daranno un diverso esito.

13 novembre 1839

Dopo parecchi anni di dure prove si spalanca finalmente la porta della clausura del Carmelo di Tours in Francia, si spalanca per accogliere Perrine Eluère (Maria di San Pietro). Entrando aveva la netta convinzione che fosse stato proprio San Martino vescovo di Tours, ad ottenerle questa grazia.

13 novembre 1912

Nella casa della sorella, la Serva di Dio Maria Candida dell’Eucaristia (Maria Barba) riceve il Sacramento della Cresima. A quei tempi a Palermo si soleva amministrare al momento o poco prima del matrimonio, Maria dovette ricorrere a un vero sotterfugio. Chiese a Mons. Bova, Vescovo Ausiliare della città, che le venisse dato, quasi in segreto, quando questi si trovava in casa della sorella Luisa, per conferirlo a un suo figlio gravemente ammalato. Maria aveva già 28 anni.

Pin It on Pinterest